Lutto a Sant’Antimo: Raffaele muore nella notte a 41 anni

Raffaele Coppola

Questa notte si è spento a Sant’Antimo, Raffaele Coppola, 41 anni. L'uomo sarebbe stato stroncato da un infarto nella sua abitazione, presumibilmente nel sonno. Ad accorgersi della morte è stato il fratello.

Quando i familiari hanno lanciato l’allarme, purtroppo per Raffaele non c’era più niente da fare: il suo cuore aveva già smesso di battere. I sanitari del 118, giunti sul posto infatti, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

Dalle prime informazioni trapelate, pare che il 41enne aveva accusato proprio nei giorni precedenti al decesso dolori al torace e un senso di malessere generale, decidendo così di recarsi presso l’ospedale "San Giuliano" di Giugliano per un controllo, per poi ritornare a casa.

Molto amato in città, Raffaele lavorava al supermercato Md situato in Via Caravaggio a Sant’Antimo. Tantissimi amici e conoscenti in queste ore stanno ricordano il giovane, noto per la sua solarità ed educazione. 

“Non ci sono parole. - scrive Rosaria sui social - Lello sarai ricordato per la tua gentilezza, il tuo essere un bravo ragazzo, oggi credo che tutti noi che abbiamo avuto la fortuna di averti conosciuto, siamo tristi nell'apprendere questa notizia… Che Dio ti accolga sotto al suo manto”.