Conclusa la IV Edizione del Premio “Antonio Rosmini”

Premio Antonio Rosmini 2022

Ha avuto luogo sabato 25 giugno, nel complesso monumentale di San Francesco delle Monache ad Aversa, la cerimonia di premiazione del Concorso Artistico-Letterario Nazionale "Antonio Rosmini". Il Premio – giunto alla quarta edizione – ha registrato quest’anno la presenza di molti partecipanti giunti nella città normanna da ogni parte d’Italia, "accompagnati" dagli elaborati in gara per le varie sezioni concorsuali: Poesia in lingua italiana, Racconto breve e Narrativa, Giornalismo e saggistica.

A nome degli organizzatori (la Consulta della Pastorale Universitaria e l’Associazione “Amici di San Francesco”) ha avviato i lavori Angelo Cirillo, ringraziando i giurati per il lavoro svolto e presentando la storia e le caratteristiche del Premio letterario di Aversa e dell’Agro aversano. Dopo di lui è stata la volta di mons. Pasqualino De Cristofaro, rettore di San Francesco e presidente della Giuria, che ha accolto i partecipanti e di Pasquale Fedele, componente di Giuria, cui è spettato quest’anno tenere la prolusione della IV Edizione del Premio Rosmini: Antonio Rosmini e la verità. Hanno accompagnato la cerimonia le musiche eseguite e curate dal primo pianista della Consulta della Pastorale Universitaria, il Maestro Paolo Rao.

In prima fila anche gli altri giudici (Armando Pirolli, Vincenzo Orabona, Nino Di Nardo, Anna Abate, Ortensio Falco) che hanno valutato ed apprezzato i tanti elaborati in Concorso, avvalendosi del sostegno della Segreteria organizzativa del Premio. Presenti anche i rappresentati delle organizzazioni che hanno reso possibile la cerimonia – patrocinata da Diocesi di Aversa e Centro Internazionale di Studi Rosminiani di Stresa – dal media partner, la testata giornalistica “Osservatorio Cittadino” con Vincenzo Sagliocco, al principale supporter, l’Ispettorato per la Campania dell’Accademia Internazionale Mauriziana con Ortensio Falco.

Nell’ordine hanno ricevuto il Premio Rosmini: per la poesia “Oblio!” di Francesco Ricciardi in ex aequo con “Nisida” di Peppe Altimare, “Ci mostreremo al Signore” di Marcellino Aversano in ex aequo con “Guerra negli sguardi della vita” di Carlo De Felice Vespasiano, prima classificata Sabrina Galli con “Salvifica bellezza”; per la Narrativa “Presunzione di colpevolezza” (Calibano, 2021) di Ismete Selmanaj Leba in ex aequo con “Con te ricomincerò” (Youcanprint, 2022) di Marianna Di Nardo, “Alle pendici del Vesuvio. Una saga familiare” (Carthago, 2021) di Elena Nugnes in ex aequo con “Non ne sapevo niente” (Basilisco, 2021) di Anna Maria Zoppi, primo classificato Albino Console con “Per un bicchiere di latte” (Falco Editore, 2018); per il Racconto breve “Cento Palle” di Maria Mancino, “Una dura prova” di Lucia Ruocco, prima classificata Elvira Delmonaco Roll con “La scozzonatura”; per Giornalismo e saggistica “Nato il Quattro Novembre. Memoriale bellico del Cavaliere Michele Misso” (Youcanprint (2022) di Antonio Cantile, “Anima, visione e immaginazione tra Sinesio e Proclo” (Vita Web Tv) di Marianastasia Lettieri, primo classificato Salvatore de Chiara con “La Cruzada dei cattolici campani” (D'Amico Editore, 2018).

Durante la cerimonia sono stati assegnati anche alcuni premi speciali, la Giuria ha segnalato meritevoli della “Medaglia San Francesco d’Assisi”: per la sezione poesia Titti Spanò con “Attimi”, per la sezione Narrativa e racconto breve Patrizia Pipino con “La mia vita oltre il cancro” (Laruffa Editore) e Francesco Ricciardi con “Domenica 72”. Il Premio della Critica è stato invece assegnato a “Se tu fossi il mare” di Francesco Fiore in ex aequo con “La marea della speranza (canale di Sicilia)”di Angelo Canino (Sez. Poesia in lingua italiana), “Avrei voluto parlarti di me” di Daniela Trovato (Sez. Narrativa e racconto breve), “Rumori dall’Ameria” di Ugo Coppola (Sez. Giornalismo e saggistica). La Consulta della Pastorale Universitaria ha poi conferito due riconoscimenti fuori concorso: ad Armando Pirolli il Diploma d’Onore per il «significativo contributo alla corretta divulgazione del Premio» ed a Achille Aurisicchio il Premio Speciale fuori concorso per la Sez. Poesia in lingua italiana.

 Grande soddisfazione espressa da parte della Consulta della Pastorale Universitari e dell’Associazione “Amici di San Francesco” che, al termine della cerimonia, hanno ricevuto gli ospiti nel Chiostro monumentale di San Francesco con un brindisi ed alcune degustazioni di eccellenze gastronomiche