Anpis: al via la 21esima edizione «Sottosopra» per l’inclusione sociale

Anpis sottosopra

È partita la 21esima edizione del «Sottosopra». Dal 4 al 10 giungo, al Marina club hotel di Baia Domizia, l’Anpis (associazione nazionale per l’inclusione sociale) ha organizzato l’evento, che attraverso lo sport: calcio, pallavolo, trekking ma anche musica, promuove attività che favoriscono la salute psichica, fisica e sociale dell’individuo offrendo l’opportunità di costruire reti di relazione, aggregazione e solidarietà.

L’Anpis è un’associazione costituita nel 2000 cui aderiscono 40 associazioni polisportive diffuse su gran parte del territorio nazionale e che progressivamente, a partire dalla prima metà degli anni '90, si sono costituite come strumento di promozione sociale e di lotta alla marginalità in diversi settori dello svantaggio psicosociale. Le polisportive sono nate dall'attività di operatori e utenti di servizi pubblici e cooperative sociali del settore della salute mentale, per poi essere costituite insieme a chi ha lavorato in ambiti legati al disagio giovanile e alla tossicodipendenza. Anpis è un'associazione autonoma e pluralista, soggetto attivo e integrante del sistema di terzo settore italiano e internazionale, che si configura come rete integrata di persone, valori e luoghi di cittadinanza attiva che promuove cultura, socialità e solidarietà. «È nostro desiderio - spiegano dall’associazione - arricchire l'evento con un incontro di calcio con la nostra rappresentativa Anpis nazionale allo stadio di Cellole concesso dal sindaco Guido Di Leone il 5 giugno. Durante la settimana i gruppi svolgeranno tornei di calcetto, pallavolo, musica, trekking e incontri di discussione sulle problematiche del disagio socio-culturale e mentale».