nicola cosentino

La quarta sezione della Corte d'Appello di Napoli ha condannato Nicola Cosentino a 10 anni di reclusione, l'imputazione è quella di concorso esterno in associazione camorristica. L'ex sottosegretario all'Economia ed ex coordinatore regionale del Pdl Campania è ritenuto dall'accusa, che aveva chiesto una pena 12 anni,  il "referente politico nazionale del clan del Casalesi". La sentenza è relativa al processo Eco4, il consorzio che si occupava della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti in diversi comuni  In primo grado Cosentino aveva avuto 9 anni e l'interdizione perpetua dai pubblici uffici per concorso esterno in associazione camorristica, la sentenza fu pronunciata dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere il 17 novembre 2016, dopo oltre 140 udienze.