Sindaco di Casal di Principe incontra la Carfagna: "aiuto per le 1700 case da demolire"

Mara Carfagna Ministro

Il sindaco di Casal di Principe Renato Natale ha incontrato il Ministro del Sud e della Coesione territoriale Mara Carfagna, esponendole l'annosa problematica dell'abusivismo edilizio, che vede la presenza sul territorio casalese di 1.700 immobili oggetto di sentenze di demolizione.

La fascia tricolore ha rappresentato due problemi: il costo sociale delle demolizioni, che per il 70 per cento riguardano case abitate da nuclei familiari senza alcun tipo di alternativa; il costo materiale degli abbattimenti, insostenibile per le casse comunali, che potrebbe arrivare fino a 200 milioni di euro senza calcolare le immani spese per lo smaltimento dei rifiuti edili.

Dopo aver ascoltato le parole del primo cittadino, la Carfagna ha dichiarato: "È una situazione complessa e lo Stato non può lasciare solo nè il dottor Natale nè gli altri sindaci nella stessa situazione".

Il Ministro, che si è detta intenzionata ad aprire un tavolo con gli altri ministeri competenti (Giustizia, Interni, Ambiente, Salute e Politiche Sociali), "per cercare soluzioni operative, che esistono ma devono essere attentamente calibrate", ha anche annunciato l'intenzione di promuovere a Casal di Principe un progetto-pilota per finanziare la realizzazione di unità abitative in alcuni immobili sequestrati alla camorra e conferiti al Comune.