Premio Nazionale Santagata per gli studi storiografici e la storia locale

premiazione premio santagata 2021 aversa

Nella “Sala Guitmondo” del Seminario – dedicata al celebre vescovo-filosofo di Aversa – si è svolta la cerimonia di premiazione della II Edizione del Premio Nazionale “Leopoldo Santagata” per gli studi storiografici e la storia locale. Il concorso, che da quest’anno si avvale della collaborazione della Consulta della Pastorale Universitaria, è stato promosso dall’Accademia Leopoldo Santagtata e si è concluso con la pubblicazione dei vincitori venerdì 25 giugno.

 
Ad aprire i lavori è stato il coordinatore, Angelo Cirillo, che nel salutare i partecipanti ha ricordato l’importanza per gli Organizzatori del Concorso di mantenere la parola data: portare a termine una manifestazione culturale, rinviata a causa del covid, per rispetto verso tutti coloro che hanno proposto i propri elaborati ed anche per lanciare un segnale forte di incoraggiamento alla ripresa. Nel suo intervento, Cirillo ha presentato e ringraziato i componenti della Giuria del Premio per il lavoro svolto: mons. Pasqualino De Cristofaro, Pasquale Fedele, don Mario Vaccaro, Vincenzo Sagliocco, Giulio Santagata e Nicola De Chiara.
 
Subito dopo l’intervento del coordinatore è stato il presidente dell’Accademia Leopoldo Santagata, Antonio Santagata, ad introdurre i partecipanti nei lavori della cerimonia ricordando il padre Leopoldo e la sua pluriennale carriera di docente, storico, formatore, uomo di lettere e amante del proprio Territorio. A far conoscere il lavoro dello storico brianese sono stati poi, mons. Pasqualino De Cristofaro e Pasquale Fedele che –avendolo conosciuto e frequentato per tanti anni – hanno risposto alle domande dettate dal coordinatore della cerimonia: «Chi era Leopoldo Santagata?» e «Perché è importante oggi studiare la storia locale?». A facilitare il loro lavoro, sono state anche le letture curate da Lucia Santagata e Valentina De Chiara (responsabile della Segreteria organizzativa) tratte da alcune opere di Leopoldo Santagata.
 
Nell’ordine hanno ricevuto il Premio Nazionale “Leopoldo Santagata”: per la Sezione I "Saggio storico-critico" Salvatore De Chiara con l'opera "Storia ed evoluzione dello stemma civico di Aversa" (Rivista di Terra di Lavoro 2020); per la Sezione II "Articolo storico" a Claudia Becchimanzi con lo scritto "Complesso di San Carlo Borromeo (Casa del Fascio)" (Osservatorio Cittadino 2020); per la Sezione IV "Testimoni della Storia" Ettore Cantile con il volume "San Marcellino ieri e oggi" (Youcanprint 2021). Ad Arcangelo Pellegrino, per la Sezione I "Saggio storico-critico", la Giuria ha poi assegnato il Premio della Critica per il suo saggio “Aversa. San Francesco le Moniche nel Medioevo" (Quorum 2020).
 
La Giuria ha poi assegnato il diploma della II Edizione del Premio Nazionale “Leopoldo Santagata”: per la Sezione II "Articolo storico” ad Angelo Picone, Giuseppe Mirgalia, Guglielmo Sbano, Anna Abate, Antonio Ciappina, Salvatore Setola, Arturo D’Alterio, Novingenio; per la Sezione II "Lavoro di tesi e ricerca” ad Antonio Bortone, Gennaro Scaraglio; per la Sezione IV “Testimoni della Storia” a Roberta Becchimanzi, Gino Della Valle, Francesco Iannicelli, Alessandro Gatto, Achille Aurisicchio.
 
Soddisfatti gli organizzatori – Accademia Leopoldo Santagata e Consulta della Pastorale Universitaria – per la buona riuscita dalla manifestazione e per la gestione della cerimonia di premiazione. L’appuntamento è quindi fissato per settembre quando sarà pubblicato il nuovo bando per la III Edizione del concorso.