Casandrino: 17enne sequestrata e violentata, arrestato extracomunitario

violenza su donna

Un extracomunitario di 30 anni, residente a Casandrino, è stato arrestato dai carabinieri di Giugliano con l'accusa di violenza sessuale, sequestro di persona e atti persecutori, nei confronti di una 17enne sua connazionale. Il provvedimento è stato emesso dal gip del tribunale di Napoli Nord di Aversa su richiesta della locale Procura della Repubblica. Le indagini sono state avviate subito dopo la denuncia della minore presentata ai carabinieri di Grumo Nevano, dove lo scorso 8 ottobre è stata accompagnata dal padre. 

La ragazza ha raccontato ai militari dell'arma di essere stata costretta a salire su una vettura, con l'aiuto di altre persone, per raggiungere un luogo isolato, e di essere stata prima legata ai polsi e poi violentata.

La 17enne inoltre, ha riferito che purtroppo quello subito non sarebbe stato il primo abuso, ma l'ultimo di una lunga serie di atti persecutori e molestie che andavano avanti da circa due anni da parte del 30enne.

Le indagini si sono avvalse anche delle immagini riprese dal sistema di video sorveglianza situato in zona e di intercettazioni telefoniche. A seguito della denuncia il 30enne si era reso irreperibile.