Aversa: sei detenuti addetti alla manutenzione del Parco Pozzi

Parco Pozzi lavori

Passano da tre a sei i detenuti della casa di reclusione «Filippo Saporito» di Aversa impiegati nella manutenzione del Parco Pozzi nell'ambito del progetto «Lavori esterni…in corso». La decisione è stata presa nel corso di una delle ultime sedute di giunta comunale, presieduta dal nuovo sindaco Alfonso Golia, dopo una variante della precedente convenzione.

Un raddoppio che ha visto consenzienti entrambe le parti in campo, la direzione del penitenziario normanno e l’amministrazione comunale, poiché si è accertato il riscontro ottenuto dall’iniziativa sotto il profilo del reinserimento sociale dei tre detenuti utilizzati e si è verificata l’efficacia dell’attività manutentiva del parco urbano.

L’iniziativa aveva avuto inizio con incontri tra la precedente direttrice del carcere e l’amministrazione dell'ex sindaco Enrico de Cristofaro.