Salvini ad Aversa attacca De Luca: "E' avvisato, tra poco va a casa"

Matteo Salvini Aversa

Questo pomeriggio Matteo Salvini ha fatto tappa ad Aversa, accolto nel cinema Metropolitan da decine di militanti che lo hanno invocato a gran voce, ma non sono mancati i contestatori. Un centinaio di persone con cartelli e striscioni hanno intonato cori da stadio, indossando una maglietta con la scritta “Prima gli esseri umani, Salvini non mi rappresenti”.

All'arrivo del vicepremier al Teatro Metropolitan di Aversa, giunto nella città normanna per appoggiare il candidato sindaco Gianluca Golia, la città era praticamente blindata.

 “Ho trovato i Campani con la voglia di riprendersi la loro terra, quindi De Luca è avvisato tra poco va a casa", così ha esordito il ministro degli Interni. "Aversa non è terra di camorra. La camorra la sconfiggeremo insieme con voi – ha detto – come responsabile del Viminale posso assumere più forze dell’ordine e vigili del fuoco. Qui in Campania, nessuno mi chiede un'elemosina, un aiutino, i campani mi chiedono un lavoro". 

Alla fine del comizio, al vicepremier è stata regalata la polacca, il tipico dolce aversano.