Abusi sessuali ed esorcismi violenti: Papa Francesco "caccia" don Michele Barone

Papa Francesco Michele Barone

Dopo un anno e due mesi, la Chiesa ha ufficialmente espulso don Michele Barone, il parroco del Tempio di Casapesenna, attualmente rinchiuso nel carcere di Carinola, con l'accusa di lesioni ai danni di una minore di Maddaloni e di violenze sessuali nei confronti di altre due fedeli.

La Diocesi di Aversa, attraverso una nota, ha fatto sapere che "con Decreto della Congregazione per la Dottrina della Fede (Prot. N. 143/2018), il Santo Padre Francesco, ai sensi dell’Art. 21 § 2, 2° SST, con suprema e inappellabile decisione, ha decretato la dimissione dallo stato clericale del Rev. Michele Barone, della Diocesi di Aversa e membro dell’Associazione 'Piccola Casetta di Nazareth'”.

Il Decreto, disposto da Papa Francesco, è stato notificato all’interessato, che, per la dimissione dallo stato clericale, non potrà più esercitare il ministero sacerdotale ed è dispensato dagli obblighi e dagli oneri derivanti dalla Sacra Ordinazione.

PROCESSO DON BARONE, LA 14ENNE: "MI È CROLLATO IL MONDO ADDOSSO". RAGAZZA SCATTA FOTO IN AULA

DON BARONE. PARLA IL CUGINO PENTITO DEL PRETE: «ERA ANCHE AMICO DI BELFORTE JUNIOR»

DON BARONE TRADITO DA UN SMS, IN AULA IL RACCONTO DELLE MINACCE E DELLA VEGGENTE ATTRICE

SACRESTIA A LUCI ROSSE E RICICLAGGIO SOLDI FALSI: PARLA L'EX "FIDANZATA" DI DON MICHELE BARONE

PROCESSO MICHELE BARONE, DUE PENTITI: “PRETE SCIUPAFEMMINE”. UNA FAN GLI SCATTA UNA FOTO DIETRO LE SBARRE