Frattamaggiore: "Striscia la notizia" smaschera il market di malati e defunti

Striscia La Notizie Luca abete morti

Continua l'inchiesta di "Striscia La Notiza" sulle speculazione sul trasporto defunti. Dopo il caso di Giugliano, e quello di Castellammare di Stabia, le telecamere della trasmissione satirica di canale 5 hanno fatto incursione a Frattamaggiore.

Secondo quanto riportato nel servizio di Luca Abete, le ambulanze private speculerebbero sulle condizioni di salute dei pazienti e sul lutto dei parenti.

Per il trasporto dall’ospedale "San Giovanni di Dio" di Frattamaggiore si riuscirebbe a portare un familiare morto a casa per diverse centinaia di euro. 

“Se esce viva 150 euro, se esce morta sono 400 euro. E garantiamo il servizio a qualsiasi orario, anche di notte”, queste le parole di un’autista dell’ambulanza riferite ad un complice della trasmissione Mediaset, e registrate mediante l'utilizzo di una telecamera nascosta.

SCANDALO ALL’OSPEDALE DI GIUGLIANO: TRASPORTANO MORTI SPACCIANDOLI PER VIVI