Morte Fortuna Loffredo. Caputo ammette abusi sull'amichetta della vittima e accusa l'ex dell'omicidio

Marianna Fabozzi Raimondo CaputoIeri, Raimondo Caputo, detto "Titò", accusato di avere ucciso il 24 giugno del 2014,  Fortuna Loffredo, la bambina di 6 anni lanciata dall'ottavo piano del palazzo dove abitava, nel parco Iacp di Caivano, si è dichiarato disposto ad ammettere di avere abusato sessualmente dell'amichetta del cuore di Chicca, figlia della sua ex compagna, Marianna Fabozzi (accusata nello stesso processo di aver coperto le presunte violenze di Caputo ad almeno una delle sue figlie -ndr).

Leggi tutto...

I testimoni di Geova ricordano la morte di Gesù

testimoni di geovaDa sabato 18 marzo 2017 i testimoni di Geova di tutto il mondo si stanno adoperando per invitare i loro vicini all’avvenimento più importante per questa confessione cristiana, avvenimento che trae le proprie origini dal comando che Gesù Cristo trasmise ai suoi discepoli quando era qui sulla terra e che è riportato nel vangelo secondo Luca al capitolo 22 versetto 19: “Continuate a far questo in ricordo di me”.

Come i loro fratelli nel resto del mondo anche i testimoni di Geova dell’aversano e dell’atellano celebreranno questo importante evento martedì 11 aprile dopo il tramonto. Come per tutte le loro riunioni l’entrata è libera e non si fanno collette, ad Aversa i testimoni di Geova celebreranno la Commemorazione della morte di Gesù anche nel loro nuovo luogo di culto, ultimato a settembre dell’anno scorso, sito ad Aversa in via Cappellone snc.

Come si svolgerà questa celebrazione?
Dopo un cantico e una preghiera, un oratore pronuncerà un discorso che mostrerà come la morte di Gesù potrà eliminare tutto quello che ci causa sofferenza e aprire la strada a quello che tutti sogniamo: pace, salute e felicità! Al discorso seguirà il passaggio di un piatto con del pane e di un calice di vino rosso tra le mani dei presenti, simboli usati da Gesù per illustrare il suo corpo e il suo sangue; questo sarà il momento durante il quale si potrà meditare con rispetto al sacrificio più grande che tutti riconoscono e che i testimoni di Geova ricordano in questa serata. L’intera celebrazione durerà all’incirca un’ora.
L’anno scorso nei territori compresi tra l’atellano, l’aversano, e vari comuni a nord di Napoli i presenti alla Commemorazione della morte di Gesù sono stati 3292.

Per sapere in quali luoghi si celebrerà la Commemorazione della morte di Cristo è possibile visitare la pagina web ufficiale dei testimoni di Geova www.jw.org alla voce “Chi siamo” e “Commemorazione”.

Attentanti nel Giuglianese: arrestato gruppo eversivo, 4 in manette

carabinieriAttentati con l'uso di armi ed esplosivi nei confronti di obiettivi istituzionali, tra cui le sedi dei comuni di Mugnano, Villaricca, Giugliano, Marano, Qualiano, Melito, la sede del Movimento 5 Stelle di Mugnano e quella di Equitalia, a Giugliano con l'esplosione di un ordigno artigianale. Sono gli atti intimidatori contestati a quattro soggetti residenti nei comuni di Giugliano, Villaricca e Mugnano.

Leggi tutto...

Pasticciaccio politico giudiziario, Bocchino parlava di Renzi figlio non del padre

bocchino italoE' indagato dalla procura di Roma per falso nell'inchiesta Consip un capitano del Noe dei Carabinieri, che si è avvalso della facoltà di non rispondere, gli viene contestato di aver riferito in un'informativa della presenza di soggetti legati ai servizi segreti nel corso di accertamenti svolti nell'inchiesta e di aver attribuito all'imprenditore Alfredo Romeo una frase - intercettata nel dicembre scorso - che sarebbe stata invece pronunciata da Italo Bocchino "...Renzi l'ultima volta che l'ho incontrato". Bocchino dopo che si è saputo di questa novità ha dichiarato: 'In riferimento a quanto riportato da organi di stampa ho il dovere di precisare che non conosco e non ho mai incontrato Tiziano Renzi. La frase su 'l'ultima volta che ho visto Renzi', che sarebbe stata pronunciata da me ed attribuita ad Alfredo Romeo, si riferiva presumibilmente all'ex Presidente del Consiglio Matteo Renzi e a valutazioni politiche del tutto estranee ai fatti dell'inchiesta'. Ho incontrato Matteo Renzi sempre e solo durante il mio mandato parlamentare, in occasione di dibattiti televisivi dove eravamo ospiti e, una volta, il 23 dicembre del 2011, al concerto di Abbado per l'inaugurazione del nuovo Maggio musicale fiorentino, dove avemmo occasione di scambiare normali convenevoli. Un contesto assolutamente lineare che fortunatamente sta emergendo in tutta la sua chiarezza", ha concluso Bocchino.

 

Vinitaly, l'Asprinio di Aversa presente grazie a quattro aziende

asprinio vinitaly

«La presenza del commissario europeo Hogan nell’anno del 60° anniversario dei Trattati di Roma è l’occasione concreta per un confronto sul futuro della vitivinicoltura italiana ed europea, sulle misure di promozione OCM e sulle prospettive della politica agricola comunitaria dopo il 2020». Lo ha detto ieri, all’inaugurazione del 51° Vinitaly, il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese. Il principale evento del settore vinicolo italiano in cui il nostro territorio era rappresentato da quattro aziende, che ovviamente hanno proposto al pubblico internazionale l'Asprinio di Aversa, che ovviamente è stato fatto assaggiare con la nostra Mozzarella di Bufala, «Il nostro export enologico – ha aggiunto Danese – è fondamentalmente basato sui tre mercati di Stati Uniti d’America, Germania e Regno Unito, il che potrebbe diventare un fattore di rischio. Per questo è necessario diversificare, sviluppando o aprendo mercati minori e potenziali, e occorre farlo anche attraverso la condivisione delle politiche di promozione e sviluppo dell’Unione Europea. Veronafiere con Vinitaly ha organizzato un imponente piano di incoming con circa 50mila operatori esteri attesi da 140 nazioni». Secondo le elaborazioni di Ismea, realizzate per Veronafiere in occasione dell’inaugurazione del Vinitaly, il Vecchio Continente giganteggia in quasi tutti i mercati del pianeta, in un contesto in cui il vino si sta affermando sempre più come bevanda globale. Complessivamente sono 166 i milioni di ettolitri di vino prodotti nell’Ue a 28, per un fatturato export di circa 20mld di euro. Due dati chiave che fanno della ‘piccola’ Unione europea (solo il 3% della superficie terrestre) la vera superpotenza enologica del pianeta, con quasi i 2/3 della produzione mondiale e circa il 70% della quota di mercato globale. E la crescita sembra non arrestarsi nonostante la concorrenza dei produttori emergenti. Nel periodo 2010-2016 il valore delle esportazioni dei produttori europei è cresciuto infatti del 37%, per contro gli scambi mondiali hanno registrato un aumento del 33%. Nel dettaglio sono Francia (8,3mld di euro), Italia (5,6mld di euro), Spagna (2,6mld di euro), Germania (931mln di euro), Portogallo (727mln di euro), e Regno Unito (606mln di euro) i primi 6 Paesi produttori della Ue a 28. Completano la top 10 i Paesi Bassi, l’Austria, il Belgio e la Danimarca. I top 6 exporter sommano complessivamente ben oltre il 90% delle vendite Ue; tra questi l’incremento più importante tra il 2010 e il 2016 lo segna l’Italia (+43,5% in valore), seguita dalla Spagna (+40,2%), dalla Francia (+30,3%), dal Regno Unito (+24,1), dal Portogallo (+18,4%) e dalla Germania (+5,8%), per una volta con un trend commerciale nettamente inferiore a quello italiano.

Improda, da Teverola porta in Umbria le “Donne in Sikurezza”

improda antonioSabato 25 marzo, il Maestro Antonio Improta si è recato nella città di Bevagna, in provincia di Perugia, per partecipare alla presentazione ufficiale del progetto “Donne in Sikurezza”, tenutasi presso il Teatro Torti e sotto la direzione dell’agenzia “Nemesis Company” (tra le più importanti realtà investigative e security della Regione Umbria).

Erano presenti il sindaco di Bevagna, Annarita Falsacappa, il sindaco di Cannara, Fabrizio Careccia, e numerosi esponenti della realtà forense e giuridica locale. Nel corso del convegno, sono stati posti al centro dell’attenzione tutti gli aspetti riguardanti varie forme di violenza sulle donne, le strategie da attuare per contrastarle, le normative attualmente vigenti in relazione al fenomeno, il sistema di prevenzione di sicurezza e la preparazione atta a favorire la difesa personale del mondo femminile.

Il Maestro Improta, in qualità di membro della World Krav Maga Association, docente internazionale sulla difesa personale e prevenzione security, oltre che direttore tecnico del progetto “Donne in Sikurezza”, ha dato dimostrazione, a fine convegno, della semplicità delle tecniche di difesa personale da attuare in situazioni di pericolo. Tutti i presenti sono rimasti meravigliati dell’efficacia con la quale si può neutralizzare un aggressore.

“Ringrazio per l’invito – dice il teverolese – il responsabile della ‘Nemesis Company’, Calogero Biella, e l’organizzatrice di questo convegno, nonché responsabile security, Lucia Caponera. A loro va la mia stima per aver creduto in questo progetto”.

Fratta Chocoland

Fratta ChocolandFrattamaggiore si trasformerà nella terra del cioccolato. È questo quello che sostengono gli organizzatori ed è quello che si aspettano anche i Frattesi più golosi. Da venerdì 7 fino a domenica 9, Piazza Umberto I, ospiterà diversi stand, tutti con un unico elemento comune: il cioccolato.

L'evento organizzato dall'Ascom di Frattamaggiore e da diverse associazioni come “Un sorriso per la vita”, è stato patrocinato dal comune di Frattamaggiore e mira ad incentivare il commercio frattese. A tal proposito il Presidente dell'Ascom Renato Di Giorgio ha sostenuto: “Noi facciamo la nostra parte anche per costruire un vero e proprio cambiamento di mentalità. Un cambiamento che possa portare le persone a stare sempre meno nei grandi centri commerciali, che sono la vera rovina del commercio”

Grazie a questa manifestazione, diversi artigiani frattesi (e non solo), avranno la possibilità di mostrare la propria arte, alle migliaia di persone che riempiranno la città in quei giorni. Sarà una tre giorni anche di spettacoli, infatti – sempre in piazza – si alterneranno diversi artisti come il simpaticissimo Gianluca Manzieri. L'obiettivo dichiarato dagli stessi organizzatori è quello di costruire un percorso a lungo termine che possa dare continuità a questa manifestazione, in modo da riuscire ad attrarre aziende da tutta l'Italia.

“Un evento che andrà a tutto vantaggio del commercio cittadino – commenta il Sindaco Marco Antonio Del Prete. Iniziative del genere permettono sia di mettere in mostra l'artigianato locale, con i suoi usi e le sue tradizioni, sia di dare linfa ai nostri commercianti che, in questi tre giorni, potranno godere di un indotto notevole, visto che saranno migliaia le persone che parteciperanno”.

Pagina 4 di 6