Sant'Arpino. Stop alla violenza, le Associazioni unite: "Azioni costanti tutto l'anno"

violenza donne

Continuano le attività di prevenzione e sostegno in favore delle donne vittime di violenze in Campania. Anche oggi durante la Giornata Internazionale che ricorda il drammatico fenomeno, si susseguono iniziative che hanno lo scopo di sensibilizzare su un problema ancora troppo diffuso.
In particolare, Iolanda Boerio Presidente dell'Associazione "Noi donne prima di tutto", Pina Farina Presidente del centro antiviolenza di Caserta e Daniela Mascia Presidente A.M.I, attive quotidianamente sul territorio per dare sostegno alle donne in difficoltà hanno congiuntamente dichiarato: "È importante lavorare per prevenire l’esplodere della violenza agendo prima di tutto sul piano dell’educazione e poi nel contrasto ad ogni fenomeno di violenza e di sopraffazione.
È altrettanto fondamentale dare un costante appoggio alle vittime e al contempo smuovere le coscienze, per tale motivo continuiamo a coinvolgere i cittadini nelle attività che registrano sempre più presenze, grazie soprattutto al prezioso contributo delle socie delle diverse associazioni, degli operatori, delle psicologhe e dei legali che collaborano ai tanti progetti.
Proprio a riguardo, sabato 19 novembre abbiamo organizzato un pomeriggio di sensibilizzazione contro la violenza di genere con gli scout di Grumo Nevano. Oggi alle ore 12.00 procederemo invece, con la piantumazione dell'alberello nell'ex vasca Castelleone in ricordo di tutte le vittime di femminicidio, e ancora alle ore 18.00 prenderemo parte alla fiaccolata contro la violenza sulle donne con partenza da Casandrino e arrivo a Grumo Nevano. Domenica 27 novembre dalle ore 10.00, interverremo al raduno in Piazza degli Eroi a Casagiove, mentre è stata posticipata al 3 dicembre a causa del maltempo, l'iniziativa "Oh per bacco" organizzata da C.A.M Caserta, presso l'ex caserma Sacchi.
Inoltre, grazie alla sottoscrizione di un patto sociale è stato attivato un progetto sul territorio Lavori in corso che si concretizzerà a breve con un incontro con i ragazzi dell'Istituto Rocco Cinquegrana sul tema delle emozioni."
"Continuano -
fanno sapere le Presidenti - anche le attività del centro antiviolenza dello sportello di Caserta e Casagiove per aiutare le vittime a recuperare nuovamente la propria identità e il piacere della condivisione. Il messaggio che lanciamo quotidianamente è che ogni donna non è sola. A tal proposito siamo felici di essere riuscite a garantire ad alcune di esse i primi due redditi di libertà nel comune di Sant'Arpino e i primi voucher dei fondi regionali per le vittime di violenza."