Lusciano, il comune vuole stabilizzare 10 dipendenti

comune Lusciano

Il Comune di Lusciano si fa promotore presso la Regione Campania per l’assunzione a tempo indeterminato dei giovani selezionati dal corso-concorso Ripam che, dallo scorso mese di ottobre, stanno lavorando presso l’ente dell’Agro aversano. Sono dieci i professionisti che aspirano a far parte dell’organico comunale e, ormai, inseriti a pieno regime nell’organizzazione. Il progetto di rafforzamento organizzativo degli Enti locali e delle Pubbliche Amministrazioni campane, prevedeva la realizzazione di un corso-concorso per la selezione, la formazione e l’assunzione di personale presso gli Enti locali della Campania, attivato nell’ambito del programma Ripam, di concerto con il Dipartimento della Funzione Pubblica e con Formez PA.  Il Comune di Lusciano ha accolto dieci unità lavorative di cui sei per profilo C e quattro per profilo D, che hanno ricoperto in poco tempo un ruolo di fondamentale importanza nell’economia della macchina organizzativa dell’ente.  «Sarebbe una vera e propria spada di Damocle per il nostro Comune - dice il sindaco Esposito - in funzione della necessità di personale che si sta aggravando ulteriormente rispetto al Piano di fabbisogno di personale, presentato in sede di adesione al concorso, attesi anche i correnti pensionamenti di numerosi dipendenti dell’amministrazione comunale che hanno beneficiato della cosiddetta “quota cento”. L’espletamento di ulteriori due prove concorsuali, all’esito della fase formativa comporterà un inevitabile e ulteriore allungamento dei tempi per l’effettivo inserimento dei vincitori nell’organico dell’amministrazione».