GAM Engineering Aversa batte Flavioni Civitavecchia e vola in vetta

GAM Engineering Aversa

La GAM Engineering Aversa, recupera la prima partita di Campionato per cui, il Flavioni Civitavecchia a suo tempo, fece rimandare per una positività in squadra e vince con ampio vantaggio 30 a 19. Il risultato, però, racconta poco del primo tempo in cui le squadre si sono affrontate a viso aperto e senza timori reverenziali con un sostanziale equilibrio anche se c'è da dire che i padroni di casa non si sono mai fatti sopravanzare dagli avversari. Primo tempo equilibrato ma anche nervoso e a sprazzi. Giocate fulminee di contropiedi e seconde fasi che in due minuti realizzavano alcune reti e momenti di stanca in cui la palla sembrava danzare da una parte all'altra senza meta, complici anche numerosi errori molto banali. I portieri sono stati i protagonisti in questa partita sia da una parte che dall'altra, ruole che, ricordiamo spesso, fondamentale in questo sport. Prima parte della gara che vede come miglior realizzatore Onofrio Balasco che, nonostante abbia solo poco più di vent'anni, è tra i più esperti e ci mette la testa quando è il momento di scoccare il tiro e spesso fa la differenza realizzando uno score di en 6 reti durante i primi 30 minuti. Al fischio dell'arbitro si va al riposo sul 15 a 13 per i ragazzi di Di Donna, che negli spogliatoi carica i suoi e li sistema le piccole falle, soprattutto dalle ali, che si erano create.

Alla partenza del secondo tempo, i padroni di casa partono a razzo e realizzano il differenziale che chiude di fatto la partita, +10 e in campo la formazione Under19 anche perchè mercoledì saranno in campo al Palajacazzi, ore 19, contro il Lanzara per una partitissima del Campionato Under 19 Youth League. E i ragazzini terribili non si fanno pregare e, considerando, che alla fine il tabellone reciterà 30 a 19, vorrà dire che nel loro tempo di gioco non hanno demeritato anzi, incrementano di uno la differenza. Tutto questo con ragazzi come Abbonante Francesco Under 15, Mozzillo Vincenzo, Del Prete Francesco Pio, Rocco Russo che festeggia il suo primo gol in serie B, Pasquale Chianese oltre a tutti quelli che erano già stati in campo durante la partita. Tanto merito va dato anche al Flavioni che è venuto al Palajacazzi a giocarsi la partita e riuscendo a rimanerci dentro fino a 10-15 minuti del secondo tempo. Atellana, a punteggio pieno e prima in classifica in solitaria, in attesa che si disputi la seconda partita che deve recuperare.