Donazione della Confraternita del Rosario al Moscati e alla Caritas

confraternita del Rosario ospedale Moscati

Continua la solidarietà degli aversani per l’emergenza Covid, in questi giorni sono scesi in campo anche i confratelli della Confraternita del Santissimo Rosario con un'azione benefica. Già nei mesi scorsi i membri del sodalizio religioso avevano avviato una grande raccolta di contributi da destinare ad attività di supporto per fronteggiare la pandemia, su proposta del Commissario dell’Arciconfraternita, Ernesto Pagano, unanimemente accolta da tutti i confratelli, si è deciso di destinare i 15.000 euro raccolti all’acquisto di dispositivi di protezione individuale. Nella giornata del 6 agosto, con una breve cerimonia presso la cappella dell’ospedale “Moscati”, sono stati consegnati circa 43.000 dpi per il valore di 10.000 euro al nosocomio normanno, alla presenza dei vertici del pio ente, del Vescovo Spinillo e del primario del reparto di cardiologia Luciano Fattore, oltre che di numerosi membri della confraternita. Una ulteriore donazione di 5000 euro è stata effettuata tramite bonifico alla Caritas diocesana, retta da don Carmine Schiavone, per le esigenze assistenziali in questo difficile periodo. Rallentate ma non fermate dalla pandemia, le iniziative religiose e benefiche dall’Arciconfraternita del Rosario riprendono nel solco dell’attenzione alla realtà aversana.