Aversa: assalto armato alla Banca, dimessi poliziotto e vigilante

Rapina banca

Ieri sono stati dimessi dall'ospedale Moscati di Aversa, Nicola Grimaldi, 57enne sovrintendente capo della Polizia Ferroviaria residente a Cesa, e Pietro Antonio Ludovico, guardia giurata 39enne di Forino (Avellino), entrambi feriti agli arti inferiori con colpi d'arma da fuoco l'11 maggio scorso, nel corso della rapina alla filiale Bnl situata in Viale Kennedy ad Aversa.

I due hanno trascorso 7 giorni nella stessa stanza del nosocomio, dove - dopo il ferimento - fece loro visita anche il Capo della Polizia di Stato Franco Gabrielli.

Sulla vicenda indaga la Procura di Napoli Nord di Aversa, che ha aperto un fascicolo per tentato omicidio, rapina e detenzione e d'armi da guerra. Dalle analisi delle immagini delle telecamere dell'istituto di credito, è emerso che i criminali entrarono in azione a volto coperto e armati di un kalashnikov non appena la guardia giurata, da poco sceso dal portavalori, varcò l'area dove c'è lo sportello bancomat con in mano un plico contenente 100mila euro.

Uno dei delinquenti, in base a quanto si vede dai video, provò a strappargli il plico: ne nacque uno scontro, cui fece seguito l'intervento del poliziotto della Polfer che era in fila fuori. Il secondo criminale, armato di una mitraglietta, a quel punto per liberare il complice, sparò una raffica di dieci colpi gambizzando entrambi.

Da quanto è stato appurato, uno dei due ladri tornò indietro per recuperare il plico con i soldi; i due poi salirono a bordo di un'automobile condotta da un terzo complice. Gli inquirenti non escludono che vi fossero anche altri componenti a fare da palo.

Dalle riprese è anche emerso che uno dei due delinquenti zoppicasse, forse perché colpito accidentalmente durante la sparatoria, ma da verifiche effettuate in tutti gli ospedali della zona per il momento non sono emerse tracce di un sospetto ferito da arma da fuoco.

Inoltre, in questi giorni le indagini si sono concentrate sulle acquisizioni delle  immagini dei tanti sistemi di video sorveglianza disseminati tra Aversa, Giugliano e Melito, comune quest'ultimo, verso cui il commando armato si diresse prima di far prendere le tracce.

RAPINA AD AVERSA: CACCIA AL COMMANDO ARMATO ANCHE CON I CAMPIONI DI SANGUE

RAPINA ALLA BNL DI AVERSA: IL POLIZIOTTO EROE RISCHIA IL GINOCCHIO. IL CAPO DELLA POLIZIA: “AVRÀ UN RICONOSCIMENTO”

AVERSA: COMMANDO ARMATO ASSALTA PORTAVALORI, FERITI POLIZIOTTO E GUARDIA GIURATA