Si spacciava per sorella di Cantone, condannata

cantone

La Terza sezione della Corte d'Appello di Napoli, presieduta dal magistrato Elena Conte, ha condannato a 3 anni e 8 mesi di reclusione un'avvocatessa dell'avellinese che si sarebbe spacciata come sorella del magistrato Raffaele Cantone. In primo grado la donna aveva avuto cinque e due mesi, è stata ritenuta colpevole della truffa perpetrata ai danni di due clienti, secondo l'accusa avrebbe fatto credere di poter avere provvedimenti favorevoli grazie alla falsa parentela. L'imputata si è sempre dichiarata innocente.