Sant'Arpino: arrestati mamma e zio di un bimbo, accusa di maltrattamenti

violenza ragazzini

Questa mattina, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Aversa, i Carabinieri di Marcianise e di Sant’Arpino hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere, nei confronti di due persone, un uomo e una donna di anni 34 e 30. Disposto anche l'allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento nei confronti di un uomo di 53 anni.

Gli indagati sono rispettivamente la madre, lo zio ed il nonno di un bambino di 5 anni.
In particolare, secondo gli inquirenti, la madre e lo zio avrebbero utilizzato nei confronti del piccolo, con cadenza giornaliera, continue espressioni ingiuriose e minacciose, sottoponendolo a violenze fisiche. Il minore sarebbe stato strattonato, preso a calci e percosso, anche con utilizzo di bastoni e manici di scopa, e a sottoposto a vessazioni psicologiche.

Tali condotte sarebbero state poste ai danni del minore anche in presenza del nonno convivente che, in un'occasione, si sarebbe reso autore anch'egli di analoghi comportamenti lesivi.

Il bambino  inoltre, sarebbe stato anche istruito per fornire false giustificazioni riguardo agli ematomi presenti sul suo corpicino.

Le attività investigative hanno avuto inizio lo scorso mese di ottobre in seguito alla segnalazione di due insegnanti

Le indagini si sono avvalse anche delle immagini riprese dal sistema di videocamere nascoste e di intercettazioni ambientali all'interno dell'abitazione.

I reati contestati in concorso, sono maltrattamenti in famiglia aggravati dalla minore età della vittima.