Emergenza rifiuti ad Aversa: blitz della polizia alla Senesi

polizia

Gli Agenti della Polizia hanno effettuato un blitz ad Aversa nei tre centri della società Senesi spa, che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti nella città normanna. Da alcune settime la Senesi non sta provvedendo alla regolare raccolta, causando numerosi problemi in città.

Le strade sono ormai pieni di pattume dalla puzza nauseabonda, un danno all'immagine e alla salute dei cittadini. Non sono mancati problemi di ordine pubblico in molte zone, dove i residenti esausti per una situazione inammissibile hanno litigato con i netturbini che, a loro volta rivendicano stipendi ed altri istituti previsti dal contratto collettivo di categoria.

Per il momento, nonostante le proteste dei cittadini, con blocchi stradali e esposti inviati alla Procura della Repubblica, la situazione non sembra migliorare, anzi i dipendenti della Senesi hanno proclamato un nuovo stato di agitazione a sette giorni dalla data in cui dovrebbe avvenire il passaggio di cantiere alla Tekra, la nuova società che si occuperà della gestione dei rifiuti ad Aversa.

I lavoratori temono che non ci sia posto nella nuova azienda e lamentano di non avere i mezzi per operare a cause di scelte precise dei responsabili della Senesi.

Intanto, i poliziotti hanno acquisito una corposa documentazione per analizzare la sussistenza di reati in relazione alla raccolta a singhiozzo, ai mezzi non funzionanti che restano in garage, e ai registri delle presenze. Al vaglio degli inquirenti anche il rispetto di orari e turni di lavoro.

AVERSA: EMERGENZA RIFIUTI, RESIDENTI PROTESTANO IN STRADA