Bufera a Cesa: falsi bollettini e sanatorie edilizie, indagato il sindaco

Enzo Guida sindaco Cesa

Il sindaco di Cesa, Enzo Guida, risulta indagato in un'inchiesta della Procura di Napoli Nord di Aversa, su alcune sanatorie edilizie concesse dall'ente. Insieme alla fascia tricolore, sono coinvolti anche il capo dell’Ufficio tecnico comunale e il dirigente amministrativo del comune. Secondo l'accusa, sarebbero stati emessi falsi bollettini di pagamento degli oneri di oblazione per la richiesta di condono, per certificare l’avvenuto rilascio delle autorizzazioni in favore del titolare di una concessionaria di auto situata in Via Caravaggio.

Contestato a vario titolo: falso, abuso d’ufficio, abuso edilizio e truffa. Accuse a cui dovranno rispondere anche l’imprenditore di Sant'Antimo, titolare della concessionaria di Cesa, e un tecnico di parte.

Secondo gli inquirenti sarebbe stato rilasciato un permesso a costruire in sanatoria irregolare, a favore dell'imprenditore e sarebbe stata volatilizzata una somma di circa 7.500 euro dalle casse dell'ente. La struttura di Via Caravaggio è stata sequestrata. 

Acquisti dagli inquirenti anche altri fascicoli relativi ad atti analoghi emessi dagli uffici comunali.