violenza minorenni

Un 48enne di Trentola Ducenta è stato  arrestato all'aeroporto di Tenerife con l'accusa  di pornografia minorile. L'arresto alle Canarie arriva dopo mesi di indagini condotte dai militari dell'arma di Trentola Ducenta coordinati dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Napoli Nord di Aversa.
Nel maggio 2018, a seguito di perquisizione domiciliare e informatica, furono rinvenuti nello studio del 48enne alcuni computer contenenti 4mila video di minorenni di sesso maschile. 

Subito dopo aver capito di essere ricercato, l'uomo si era dato alla fuga. Dal 13 maggio i carabinieri si sono messi sulle sue tracce. Dalle indagini è emerso che il ricercato si trovasse ad Arona trovando appoggio da italiani residenti in Spagna, e che per scappare dalla giustizia italiana, stava progettato la sua fuga a Fortaleza, in Brasile. L'arrestato aveva anche acquistato un biglietto aereo con partenza prevista nei giorni immediatamente successivi alla cattura.

L'uomo, noto a Trentola Ducenta perché gestiva una ditta che organizzava rally e commercializzava fuochi d'artificio, è attualmente richiuso nel  carcere di Tenerife in attesa dell'estradizione in Italia.