Giugliano, picchia la moglie, arrestato

polizia

Ennesimo caso di violenza domestica, alcuni giorni fa a Giugliano, dove gli agenti del locale Commissariato hanno arrestato un uomo, già noto alle forze dell'ordine per altri episodi di violenza, che ha brutalmente picchiato la moglie nel loro appartamento con una robusta cinghia davanti al figlio piccolo, pietrificato dalla paura. Non contento l'ha poi trascinata in bagno dove ha tentato,con una forbice da cucina, di tagliarle i capelli. La donna è riuscita a scappare in strada dove una pattuglia di agenti l'ha trovata in evidente stato di shock e dopo aver raccolto la testimonianza della donna ne hanno predisposto il trasporto al Pronto Soccorso all'ospedale di Giugliano. Recatisi presso l'abitazione della donna, hanno trovato e arrestato il marito e rilevato "le armi" della violenza. Non sono ancora note le cause del feroce atto. Va inquadrato, sicuramente, in quei casi di violenza e maltrattamenti tra le mure domestiche inferti nei confronti di donne che sembrano aumentare in estate, quando è maggiore il tempo libero trascorso insieme e le relazioni interpersonali patologiche si inaspriscono sfociando in rancore, ostilità e infine maltrattamento.

Giuseppina Gagliardo