La morte di Andrea Camilleri

andrea camilleri wikimedia commons

Ci ha lasciati all'età di 93 anni lo scrittore, drammaturgo e regista teatrale siciliano Andrea Camilleri. Definito "fenomeno letterario unico", era noto al grande pubblico per la fortunata serie di romanzi, da cui è stata tratta la fiction televisiva IL COMMISSARIO MONTALBANO. Grazie alla sua capacità di raccontare in modo ironico e delicato ha avviato alla lettura molti italiani. Si è spento a ROMA, ieri 17 luglio, all'ospedale Santo Spirito dove era ricoverato per l'aggravarsi del suo stato di salute.
Torna naturalmente, oggi, il pensiero ai suoi discorsi sulla morte espressi sempre con grande serenità, anche quando cercava di ipotizzare la morte del suo personaggio Montalbano. Amava la vita, ma con consapevolezza si esprimeva dicendo: "E' il pensiero della morte che aiuta a vivere".
Uomo dall'intelletto fine, spirito critico sempre pronto a mettersi in discussione, senza calcoli e opportunismo e sempre in difesa dei diritti e della giustizia. Tantissime le attestazioni di cordoglio che sono giunte alla famiglia, personalmente e attraverso i media, dal mondo della politica, della cultura e dello spettacolo. Uscirà postumo il suo ultimo romanzo scritto e non ancora pubblicato, conservato dal suo editore Sellerio.