Affittava casa inesistente a Cattolica, finisce sotto processo

soldi euro

Aveva pubblicato un annuncio su un sito internet proponendo l'affitto di una casa a Cattolica per i mesi estivi, ma era solo una truffa finalizzata ad intascare la caparra di chi fosse caduto nel tranello. La casa sulla riviera romagnola era inesistente. Questa l'accusa per la quale è finito a giudizio un 47enne di Melito che avrebbe intascato 325 euro da una donna 48enne di Fidenza (Parma), gli avrebbe fatto credere di avergli affittato l'appartamento dal 24 luglio al 13 agosto del 2017. Dopo la denuncia per gli inquirenti della Procura di Parma è stato facile risalire all'uomo che per altri fatti è già detenuto nel carcere di Poggioreale, verificando i dati della transazione bancaria sono arrivati a rintracciare il suo conto aperto in una filiale bancaria a Melito. La prossima del processo udienza si terrà nel tribunale della città emiliana in aprile.