Marianna Fabozzi Fortuna Loffredo Caputo

Dopo la sentenza  della Cassazione è diventata la condanna a 10 anni di carcere  per Marianna Fabozzi, colpevole di  concorso in abusi sessuali sulla piccola Fortuna Loffredo, emersi nel processo sull'omicidio della  bimba, sua vicina di casa, uccisa il 24 giugno 2014 dall'ex compagno Raimondo Caputo detto Titò, che sta scontando l'ergastolo. Fortuna fu gettata dall'alto di uno stabile nel Parco Verde. A ottobre la donna dovrà affrontare anche l'udienza preliminare per l'accusa di omicidio volontario del figlio di 4 anni Antonio, precipitato il 28 aprile 2013, da una finestra nello stesso stabile del Parco Verde di Caivano. Fabozzi adesso si trova nel carcere femminile di Pozzuoli.