Scappano dopo rapina, causano incidenti e feriti. Un arresto, è caccia ai complici

arresto 112

Tre stranieri sono scappati all’alt intimato dai carabinieri tra Teverola e Marcianise, dando via ad un inseguimento rocambolesco. I militari avevano intercettato l’auto, un’Audi A6, rubata poco prima ad Acerra, grazie all’antifurto di radiolocalizzazione Gps montato sul mezzo. Durante la corsa l’auto dei fuggitivi ha tamponato diverse vetture, ferendo in particolare un’automobilista. La donna ha battuto la testa contro il parabrezza ed è stata soccorsa dai sanitari del 118.  Il lungo inseguimento si è concluso in Via Tari a Santa Maria Capua Vetere, dopo che i delinquenti hanno impattato contro un muretto. Un albanese è stato arrestato, mentre gli altri due complici hanno proseguito la fuga a piedi, facendo perdere le proprie tracce.

Durante la corsa un’auto dei carabinieri è rimasta danneggiata. Lo straniero portato in caserma è stato arrestato per rapina in flagranza e resistenza a pubblico ufficiale. E’ caccia ai complici.