Sant’Antimo: picchia la moglie e la umilia per 14 anni davanti al figlio, arrestato 47enne

violenza sulle donne

I carabinieri di Sant’Antimo hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal GIP di Napoli Nord di Aversa, nei confronti di un agente di commercio di 47 anni del posto.
L'uomo, risultato essere incensurato, dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e violazione degli obblighi di assistenza familiare ai danni della ex moglie 43enne e del figlio 14enne.
Da quanto è emerso dalle indagini, dall'inizio del matrimonio, avvenuto nel 2004, il 47enne avrebbe sottoposto la donna a gravi vessazioni, sia fisiche - con schiaffi, pugni e calci - che psicologiche, offendendone decoro e dignità e procurandole lesioni.

Gli stessi atteggiamenti sarebbero stati perpetrati anche nei confronti del figlio. Il ragazzino oltre ad essere costretto ad assistere ai maltrattamenti ai danni della madre, di recente sarebbe stato oggetto di violenze fisiche e verbali che gli avrebbero procurato uno stato di ansia reattivo.