Rapine nel modenese, arrestato un pregiudicato di San Cipriano d'Aversa

 carabinieri

I carabinieri della compagnia di Carpi (Modena) hann arestato il terzo e ultimo componente di una banda che nel luglio scorso ha seminato il panico tra gli esercenti della bassa modenese. Si tratta di un pluripregiudicato di 54 anni residente a San Cipriano d’Aversa, arrestato con l'accusa di rapina aggravata e continuata, lesioni personali gravi e ricettazione. L’uomo insieme agli altri due complici, pluripregiudicati di 29 e 46 anni, è accusato di aver messo a segno il primo colpo il 21 luglio scorso in un’area di servizio di Medolla, da dove portarono via 500 euro, dopo aver immobilizzato e colpito alla testa con il calcio della pistola il proprietario. La seconda rapina fu commessa  ai danni di un discount  di Cavezzo dove i tre puntarono una pistola contro una cassiera e minacciarono con un coltello un altro dipendente. I tre entrambi le volte erano fuggiti a bordo di un'auto rubata il cui ritrovamento ha permesso poi la loro identificazione.