Salvatore Pennacchio

E' stato festteggiato nei giorni scorsi in Polonia per il ventennale della sua ordinazione episcopale il Nunzio Apostolico a Varsavia Salvatore Pennacchio, fu ordinato presbitero il 18 settembre 1976 ad Aversa dal vescovo Antonio Cece. Dopo aver frequentato la Pontificia Accademia Ecclesiastica e aver conseguito un dottorato in filosofia, il 15 aprile 1979 è entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede, prestando servizio nelle nunziature apostoliche a Panama, in Etiopia, Australia, Turchia, Egitto, Iugoslavia e Irlanda. Il 28 novembre 1998 è stato nominato da papa Giovanni Paolo II arcivescovo titolare di Montemarano e nunzio apostolico in Ruanda; è stato consacrato il 6 gennaio 1999 dal Papa stesso, co-consacranti i cardinali Giovanni Battista Re e Francesco Monterisi. Il 20 settembre 2003 è stato nominato Nunzio apostolico in Cambogia, Singapore e Tailandia, e delegato apostolico in Brunei, Laos, Malesia e Birmania. Ha lasciato tutti questi incarichi l'8 maggio 2010, data in cui papa Benedetto XVI lo ha nominato Nunzio apostolico in India; dal 13 novembre 2010 è anche nunzio apostolico in Nepal. Conosce l'inglese, il francese e lo spagnolo. Il 6 agosto 2016 Papa Francesco lo ha nominato Nunzio apostolico in Polonia.