Aversa: 14enne accoltella compagno di scuola per una ragazzina. La vittima è fuori pericolo

coltello pericolo

Emergono nuovi elementi sul terribile caso avvenuto sabato scorso all'Istituto tecnico Alessandro Volta di Aversa, dove un 14enne ha accoltellato un suo coetaneo, giunto in codice rosso all'ospedale Cardarelli di Napoli. La  vittima è uno studente residente a Lusciano e seguito da un insegnante di sostegno. Le condizioni dell'adolescente erano apparse in un primo momento molto serie, ma fortunatamente ieri è stato dimesso.

Da quanto ricostruito dagli inquirenti, verso le ore 14.00, poco dopo la fine delle lezioni, l'aggressore avrebbe ferito il compagno di classe perché a suo dire importunava la ragazzina che gli piaceva. Il ferimento sarebbe avvenuto mentre gli altri studenti dell'Istituto scendevano le scale interne dirigendosi verso l’uscita. La giovane vittima, dopo essere stata colpita alla spalla mentre cercava di allontanarsi dal suo aggressore, è stata soccorsa in un primo momento da un docente. L'insegnante ha provveduto a trasportare il piccolo all’ospedale "Moscati" di Aversa, da lì il paziente è stato poi trasferito in codice rosso al Cardarelli di Napoli.

Sul posto sono giunte due pattuglie di agenti, che hanno prima interrogato i professori per identificare l’aggressore, e poi si sono messi sulle tracce del 14enne. Cercato a casa, nel bar del padre e infine per le strade cittadine. La Polizia ha individuato il minore dopo qualche ora, mentre viaggiava a bordo della sua minicar, ancora in possesso del coltello usato per ferire il compagno di classe. Il magistrato della Procura dei minori di Napoli, vista la gravità del caso, ha deciso di far rinchiudere il 14enne nell’istituto napoletano dei Colli Aminei con l’accusa di lesioni gravissime.

Ascoltato dagli inquirenti, l'arrestato ha dichiarato di aver portato con se il coltello non con l'intenzione di colpire il suo coetaneo, ma per difendersi in caso di reazione. Sul ferimento ha poi affermato di aver voluto difendere la ragazzina che gli piaceva, in quanto - a suo dire - il compagno di classe le dava fastidio e la importunava frequentemente. “Infastidisce anche me”, si sarebbe difeso.

Fortunatamente, ieri mattina il giovane ferito è stato dimesso. A casa del piccolo è giunto anche il dottor Luca Bernardo, consigliere del Ministro della Pubblica Istruzione. Bernardo, dopo il gravissimo episodio che ha segnato profondamente tutta la comunità scolastica, ha fatto tappa anche all'Istituto Alessandro Volta in compagnia di una psicologa.

14ENNE ACCOLTELLATO ALL'ESTERNO DELL'ITIS VOLTA DI AVERSA