Ricatto a Marrazzo, condannato carabiniere di Parete

carabinieri

Sono stati tutti condannati i quattro carabinieri coinvolti  nel 2009 nell'indagine relativa al ricatto subito dall'ex presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo. Il noto giornalista fu ripreso in un video mentre era in compagnia di una trans, sono stati condannati a 10 anni in due, per gli altri due colleghi condanna a 6 anni e 6 mesi e 3 anni, quest'ultima condanna riguarda un carabiniere di Parete, A.T., Prescritte le accuse per la trans Natali. Agli imputati erano a vario titolo contestati i reati di: concussione, rapina, violazione della legge sugli stupefacenti e ricettazione. Il processo si è svolto davanti alla nona sezione del Tribunale di Roma. Il ministero dell'Interno risarcirà Marrazzo insieme ai carabinieri condannati; il risarcimento, dovuto anche alla trans Natali, sarà quantificato in sede civile. Tutti e quattro gli imputati dovranno infine risarcire i danni  al ministero dell'Interno e a quello della Difesa.