Sant'Antimo: si è spento il 17enne investito fuori dalla discoteca, è caccia all'automobilista

Marco di Domenico

Marco di Domenico, il 17enne di Melito, che la notte tra sabato 27 e domenica 28 ottobre è stato investito da un’automobile nei pressi del noto locale “Bukumba”, situato lungo Via Appia Sud a Sant'Antimo al confine con Aversa, ha perso la vita dopo aver combattuto in ospedale.

Il giovane era stato anche sottoposto ad  un delicato intervento chirurgico al cervello a causa di un’emorragia celebrale, nonostante ciò dopo alcuni  giorni di agonia si è spento a seguito delle gravi lesioni riportate nel violento impatto con la vettura.

I genitori del 17enne, ancora sotto choc per la perdita del figlio, sono in cerca della verità su quella terribile notte e chiedono giustizia. Sulla vicenda indagano i militari dell'arma, che in questi giorni hanno avviato tutte le procedure per potere risalire all’identità della donna, che era alla guida dell'auto.

Da quanto è emerso dalle prime indagini l'automoblista, subito dopo l'impatto sarebbe scesa dall’abitacolo per soccorrere i due giovani investiti, senza però allertare il 118.  Marco sarebbe entrato in coma poco dopo l'allontanamento della conducente del veicolo, a causa due traumi e delle lesioni riscontrate alla testa e al torace.

Disperati amici e parenti, che in queste ore stanno inondando la bacheca facebook del ragazzo. Tra i messaggi di cordoglio, si legge: “Ciao amico, so solo che non doveva andare così. Dovevi continuare a vivere. Ci hai lasciato un vuoto dentro tutti noi”.