È morto Carlo Giuffrè. Addio a un grande uomo di teatro.

carlo giuffrè

"Scompare un artista vero, un grande napoletano, il teatro è in lutto." Così il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris ha espresso a nome di una intera città, il cordoglio per la scomparsa di Carlo Giuffrè. È venuto a mancare il 1 novembre dopo una lunga malattia, avrebbe compiuto 90 anni il 3 dicembre prossimo.
Grande attore di teatro, ha portato in scena opere di grandi autori da Pirandello a Ceckov. Brillanti anche le sue apparizioni cinematografiche in vari film della commedia all'italiana.
Ma la sua carriera artistica è iniziata negli anni '40, quando ha iniziato a recitare nelle commedie del grandissimo Eduardo De Filippo, del quale ha poi diretto in maturità numerose opere.
Col fratello Aldo, scomparso nel 2010, diede vita dal 1947 ad un sodalizio artistico di successo interpretando soprattutto commedie di Eduardo.
Le sue ultime apparizioni risalgono a 3 anni fa, con una riduzione teatrale di Schindler's list e al cinema in una commedia di Vincenzo Salemme.
Il teatro e il palcoscenico tutta la sua vita tanto da arrivare ad affermare che mentre a casa era annoiato e ammalato, in scena guariva perché gli attori hanno il grande dono di vivere anche le vite degli altri potendole aggiungere alle proprie.

Giuseppina Gagliardo