Asprinum Festival, edizione da record a Cesa

Asprinum Festival 2018

Un bilancio più che positivo per l’Asprinum Festival che è stata definito il festival dei record per le migliaia di persone che, durante i tre giorni della manifestazione, hanno partecipato con entusiasmo e puro divertimento alle varie iniziative messe in campo che hanno spaziato dalla musica al teatro, dalla gastronomia all’arte per promuovere e valorizzare l’intero territorio attraverso il protagonista della manifestazione: il Vino Asprinio.

A tracciare un resoconto a caldo è il presidente della Pro Loco Michele Autiero che anche quest’anno ha messo in piedi un evento capace di far divenire Cesa il centro dei percorsi eno-gastronomici e culturali anche oltre regione: “Quella appena conclusa – dichiara Autiero - si è rivelata essere una manifestazione davvero degna di celebrare il nostro Vino Asprinio. Soprattutto, ha dimostrato di essere diventata un appuntamento imprescindibile per la nostra comunità e che Cesa è diventato il punto di riferimento per l’intero comprensorio in tema di Vino Asprinio, Alberata aversana e Grotte Tufacee. Per tre giorni il nostro centro storico è stato travolto da un fiume in piena di persone, vecchi e nuovi amici, e possiamo dire con orgoglio di aver vinto la nostra scommessa.

Il fiore all’occhiello della tre giorni è stato, sicuramente, l’evento delle “Grotte Aperte” durante il quale gli spettatori hanno effettuato un percorso sensoriale alla scoperta della magia dell’Asprinio che li ha condotti in un affascinante contesto sotterraneo rappresentato dalle grotte tufacee che hanno fatto da splendida cornice ad una degustazione di Vino e prelibatezze locali. L’intento della Pro Loco, volto ad inculcare l’importanza e l’unicità rappresentata da questo patrimonio storico-culturale, è stato ben recepito dai partecipanti alla manifestazione che sono rimasti affascinati nell’ammirare i luoghi simbolo della storia, dell’arte e della cultura cesana.

Da presidente – conclude - posso affermare con orgoglio che La Pro Loco può ritenersi soddisfatta di aver assolto al suo compito istituzionale, ovvero operare in favore del luogo che significa valorizzare le risorse materiali e umane di un territorio e, quindi, non mi resta che ringraziare il direttivo, i soci, gli amici ed i simpatizzanti della Pro Loco di Cesa e tutti coloro che hanno contribuito nell’ottima riuscita della festa”.

“Il grande successo in termini di partecipazione fatti registrare dall’Asprinum Festival, organizzato dalla Pro Loco, premia il progetto Terre d’Asprinio, il contenitore di una serie di iniziative che si concluderanno a maggio del 2019. – ha aggiunto il sindaco Enzo Guida - Si tratta di un progetto che ha beneficiato di un finanziamento regionale nell’ambito del Poc Eventi. Ancora una volta le alberate, il vino asprinio e le grotte tufacee ricevono un riconoscimento importante. Il lavoro sin qui svolto , principalmente dalla Pro Loco, merita di essere portato avanti e di essere migliorato con il contributo e la partecipazione di tutti”.