La storia della famiglia Ciaramella in diretta tv, tra dolori e solidarietà

Biagio Ciaramella ed Elena Ronzullo

Questo pomeriggio, Biagio Ciaramella ed Elena Ronzullo, originari di Aversa e residenti a Trentola Ducenta, sono stati ospiti della trasmissione televisiva "Vieni da me" in onda su Rai 1, dove hanno raccontato la breve ma straordinaria vita del loro unico figlio Luigi, morto prematuramente a soli 19 anni in un incidente stradale. La coppia ha rivelato, alla Balivo che li ha intervistati, la bellezza dell'adozione e il lungo viaggio in Brasile per donare al piccolo, di soli 7 giorni, una vita di amore. Il loro sogno si è coronato e sono riusciti a far cresce Luigi secondo valori e principi in cui hanno sempre creduto. Un giorno però, il ragazzo esce di casa per andare al lavoro e perde la vita in un incidente stradale, le cui dinamiche e responsabilità sono ancora al vaglio della magistratura.

Nonostante la perdita straziante dell'unica ragione di vita, la coppia trova un nuovo senso per sopravvivere, decidendo di dedicarsi completamente agli altri. Elena e Biagio scoprono nel frattempo le meravigliose opere di bene che Luigi aveva compiuto in vita. Il 19enne, grazie alla sua spiccata sensibilità, aveva compreso la fortuna di incontrare due genitori come i suoi e cercava di dare sostegno agli amici in difficoltà. 

I Ciaramella subito dopo la morte del figlio hanno deciso di fondare due associazioni nell'Aversano "AIFVS" e "Mamme Coraggio", che si occupano di assistere altri genitori e tutte le famiglie colpite dallo stesso dolore. A fare una sorpresa a Biagio ed Elena nello studio, è arrivata Rosa Di Bernardo di Pozzuoli, una donna che 9 anni fa ha perso il figlio sull'asfalto e che ha trovato la forza di rialzarsi proprio grazie all'appoggio dei due coniugi.

Biagio Ciaramella Rosa Di Domenico Elena Ronzullo