Morte operaio in Calabria, indagato giuglianese

carabinieri

Il datore di lavoro , i responsabili di cantiere e della sicurezza, il dal pm Olimpia Anzalone della Procura di Vibo Valentia sta verificando la posizione delle persone che ricoprivano questi ruoli, ciò per verificare le eventuali responsabilità per la morte di Carmine Giacoia, il 51enne operaio di Lauria, deceduto tre giorni fa mentre lavorava in un cantiere nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Joppolo, in provincia di Vibo, in Calabria. L'uomo, dipendente di una ditta subappaltatrice per contro di Rete Ferroviaria Italiana, stava svolgendo lavori di messa in sicurezza di un costone in contrada “Girone”, quando è rimasto colpito dallo scoppio di un tubo in ghisa ad alta pressione. Gli indatati sono quattro tra loro D.C. 62 anni di Giugliano.