Pedofilia clericale, il parere della law firm Sergio Cavaliere sul Washinghton Post

cavaliere sergio

Dopo le dimissioni dell'arcivescovo australiano della Diocesi di Adelaide Philip Wilson, seguite alla condanna del prelato accusato di aver coperto vicende di abusi sessuali commessi da alcuni religiosi, il Washinghton Post ha ascoltato il parere di Sergio Cavaliere, avvocato di San Cipriano d'Aversa uno dei massimi esperti a livello internazionale di vicende giudiziarie relative alla pedofilia clericale. Le dimmissioni di Wilson hanno seguito di pochi giorni quelle di Theodore McCarrickil primo cardinale della storia a dimettersi a causa di accuse di abusi sessuali. Wilson è stato dichiarato colpevole di aver nascosto abusi sessuali sui bambini avvenuti durante gli anni '70, in precedenza aveva rifiutato di dimettersi sostenendo che aveva diritto a un giusto processo. "Le procedure standard non esistono" - ha detto Cavaliere al Washinghton Post e continuando - "Non c'è modo per le vittime di raggiungere le istituzioni cattoliche e chiedere loro di indagare sulla negligenza e l'abuso di vescovi e cardinali". Cavaliere da sempre impegnato ad assistere coloro che denunciano questo tipo di abusi ha creato un movimento "Non abbiate paura".
sp