San Cipriano d'Aversa: sparano in faccia al migrante e scappano in moto

pistola arma

Un migrante 22enne originario della Guinea è stato sparato al volto ieri sera, intorno alle 22.30, in Via Roma a San Cipriano d'Aversa. Il giovane, ospite di un centro di accoglienza gestito dalla cooperativa sociale don Bosco, è stato raggiunto di striscio da un colpo d'arma da fuoco al viso, esploso da due ragazzi giunti sul posto in scooter e scappati subito dopo l'aggressione. Fortunatamente, l'extracomunitario non ha riportato ferite mortali, poiché il colpo esploso era ad aria compressa. Trasportato in ospedale, i medici hanno  assicurato al 22enne un recupero in pochi giorni.

Intanto, gli inquirenti hanno avviato le indagini per cercare di identificare gli autori di un gesto che appare del tutto incomprensibile. Dalle prime ricostruzioni, è emerso che i due ragazzi si sono avvicinati a bordo di una moto, mentre il migrante era sul marciapiede in prossimità del centro di accoglienza. La denuncia è stata sporta ai carabinieri di San Cipriano d'Aversa dallo stesso migrante. L'azione violenta si è registrata, dopo la protesta messa in atto martedì a Villa di Briano e l'incendio di un'altra struttura situata in Via Campo d'Isola nel sanciprianese, che ospiterà 18 migranti.