Giugliano: rapina alla centrale telefonica, ladro bloccato da guardia giurata, arrestato anche il complice

Carabinieri inseguimento

Nel pomeriggio di ieri, giovedì 5 luglio, i militari dell'arma di Varcaturo, rientranti nella compagnia di Giugliano, hanno tratto in arresto su ordine di custodia cautelare emessa dal tribunale di Napoli Nord di Aversa, F.S., 38enne pluripregiudicato residente a Casalnuovo. L'uomo è ritenuto responsabile di rapina impropria in concorso con S.E., arrestato il flagranza il 14 maggio scorso, mentre cercava di portar via accumulatori di energia elettrica da una centrale telefonica.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, i due, dopo aver valicato la recinzione, si introdussero nella centrale telefonica Wind-Tre, situata in Via Lago Patria rimuovendo 16 batterie. I due cercarono di caricare gli accumulatori sul furgone con cui avevano fatto incursione nell'area, ma mentre tentavano di mettere a segno  il colpo furono scoperti dalla guardia giurata.

Per potersi darsi alla fuga spintonarono violentemente l’agente di sicurezza, che fortunatamente riuscì a bloccare  S.E., subito dopo arrestato dai militari dell'arma sopraggiunti sul posto.

Lo stesso operatore di sicurezza ha successivamente riconosciuto il complice, sia mediate foto segnaletiche che dal vivo, l'uomo è stato rinchiuso nel carcere di Poggioreale.