Giugliano: arrestati tre carabinieri per false accuse di terrorismo internazionale contro extracomunitario

carabiniere arrestato

Tre militari dell'arma in servizio alla caserma di Giugliano sono stati tratti in arresto con l'accusa di falso ideologico, calunnia, detenzione e porto illegale di armi clandestine, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli Nord di Aversa.

I tre carabinieri, secondo gli inquirenti, avrebbero arrestato un extracomunitario accusandolo falsamente di custodire armi irregolari e avanzando contro lo straniero l'ipotesi di un suo coinvolgimento in attività terroristiche internazionali.

I tre - due sottufficiali e un appuntato - sono accusati anche della ricettazione di una pistola, e sono stati immediatamente sospesi dal servizio e rinchiusi nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.
L’indagine è stata condotta della guardia di finanza di Aversa coordinata dalla Procura Napoli Nord.
Secondo gli inquirenti, gli ormai ex carabinieri avrebbero prodotto false prove per procedere all'arresto con il fine di ricevere degli encomi.