Di Maio testimonia in tribunale ad Aversa contro l'ex attivista querelato

Luigi Di Maio

Luigi Di Maio, questa mattina è giunto ad Aversa, al Tribunale di Napoli Nord, dove ha testimoniato nel processo per diffamazione intentato dal co-fondatore del movimento cinque stelle, Gianroberto Casaleggio contro l'ex attivista pentastellato, Angelo Ferrillo.  Di Maio è entrato da un accesso secondario per evitare i giornalisti accalcati fuori all'ingresso del Castello Aragonese. Il neo Ministro del lavoro e delle politiche sociali ha ricordato il lavoro fatto dal guru, affermando: "Casaleggio ha consentito di sviluppare un progetto che non è solo politico e ci ha permesso di arrivare dove siamo. Agiva come una persona appassionata di politica e del suo Paese. Io ho interloquito sempre e solo con la sua persona non ho mai avuto alcun rapporto formale o tecnico con la sua azienda. Tutti sanno che lo incontravo alla Casaleggio associati, ma il mio rapporto era solo con lui".  Poi il Vicepresidente ha concluso: "Dopo la morte di Gianroberto Casaleggio è stato complicatissimo sopperire alla sua perdita, ma ce l'abbiamo fatta e oggi il M5s è al governo." In aula anche l'imputato Angelo Ferrillo, querelato per diffamazione nel 2015. Subito dopo la deposizione, Di Maio ha lasciato il tribunale dalla stessa uscita secondaria, evitando nuovamente la stampa. Il processo riprenderà il prossimo 10 settembre, e non il 24 settembre come era stato stabilito in un primo momento.