Al Casale di Teverolaccio la XVI edizione della Giornata dell'Insieme

gionata dellinsieme 2018

La corte dell’Antico Casale di Teverolaccio sta facendo cornice alla XVI edizione della "Giornata dell’Insieme", manifestazione aperta a tutti e organizzata dall'Associazione di Volontariato “Casa della Vita” Onlus, di Succivo . L’Associazione, che compie il suo 26° anni di attività, opera sul territorio atellano dedicando le proprie attività in favore dei ragazzi con disabilità e delle loro famiglie, grazie allo spirito di abnegazione ed all'infinito amore dei soci e volontari, coordinati dal dott. Gennaro Capasso, presidente dell'associazione.
Numerosi gli eventi previsti durante questi giorni. Giovedì 14 Giugno la manifestazione si è aperta con la  S. Messa officiata da Don Tommaso D’Ausilio, parroco di Succivo, animata dal gruppo “Fratelli della Parola”, con la maestra di musica Mariagrazia Russo. Seguirà il Pizza Party e un'esibizione di ballo dei ragazzi di Casa della Vita.
Sabato le attività  hanno avuto inizio alle 19.00 con un incontro sul tema “Jamme ‘a ce movere…”, al quale prenderanno parte l’on. Gennaro Olivero, il sen. Lucio Romano, il magistrato Nicola Graziano, la dott.ssa Emilia Narciso (UNICEF Caserta), il dott. Gennaro Capasso (presidente di Casa della Vita), il dott. Salvatore Papa (vicesindaco di Succivo), la dott.ssa Teresa Bonacci (per Special Olympics) e la prof.ssa Tina Montieri (Ist. Seneca). La serata continuerà l'apertura degli stand gastronomici curati dai volontari di Casa della Vita, la proiezione di video e lo spettacolo teatrale con protagonisti i ragazzi speciali di Casa della Vita. Alla fine della serata ci sarà l'estrazione della lotteria.
Sabato 23 giugno la compagnia teatrale “Il Sorriso Normanno” diretta dall’avv. Adele Belluomo, una compagnia che si esibisce solo per finalità benefiche, metterà in scena la commedia in due atti “La segretaria dei piani alti”. Tutti i proventi saranno devoluti in beneficenza a Casa della Vita per contribuire a realizzare la colonia estiva ai ragazzi speciali che, per un intero anno, vivono serbando questo grande desiderio.