Caivano: ragazzina violentata ripetutamente, arrestato suo zio

violenza sessuale

Un uomo di 28 anni è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale ai danni della nipote, una ragazzina oggi 15enne. La vittima avrebbe subito a lungo le violenze del giovane zio, per poi confidarsi con un'amica e con una assistente sociale. Dalle rivelazioni della minore e dalla successiva denuncia sporta dalla mamma ai carabinieri di Casoria, sono scaturite le indagini che hanno portato in prigione il 28enne.

L'accusato resiede nel Parco Verde di Caivano, lo stesso complesso residenziale popolare finito agli onori della cronaca per l'omicidio della piccola Fortuna Loffredo, più volte stuprata e poi uccisa, a soli 6 anni, dal vicino di casa Raimondo Caputo, condannato all'ergastolo.

Dopo gli accertamenti, anche clinici, disposti dalla procura della Repubblica di Napoli Nord di Aversa è stata emessa un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dello zio, eseguita quest'oggi dai militari dell'arma. Gli abusi raccontati dalla ragazzina sarebbero avvenuti fino a marzo 2017, e sarebbero cominciati quando la minore aveva meno di 14 anni.

Sposi fanno servizio fotografico sui binari, nei guai tutte le persone coinvolte VIDEO