Parete: colpito alla testa da una pallottola la vigilia di Natale, Luigi operato

Luigi 14enne Parete

Luigi, il 15enne ferito alla testa da un proiettile vagante il pomeriggio della vigilia di Natale, a Parete, è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico per richiudere la breccia ossea cranica.

Il ragazzino, giovane promessa del calcio, dopo aver trascorso mesi di degenza nel centro di riabilitazione neuro-motoria di Telese, è ritornato dall'equipe dei medici dell'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta, che lo avevano seguito costantemente subito dopo quel tragico episodio.

L’operazione, era stata decisa già dopo le dimissioni in seguito ai due mesi di coma, ma era stata posticipata in attesa che Luigi recuperasse un buono stato di salute generale e che si creassero le condizioni cliniche giuste per la ricostruzione.
L’intervento è durato diverse ore, ma fortunatamente è riuscito. Presto Luigi potrà lasciare la struttura ospedaliera, le sue condizioni infatti, sono in netto miglioramento.

Intanto, proseguono le indagini per identificare il responsabile che quel pomeriggio della Vigilia di Natale ha esploso alcuni colpi di arma da fuoco, colpendo il 15enne. Gli investigatori sono ancora al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica della vicenda, un compito reso più difficile a causa della distanza da cui sarebbe stata esplosa la pallottola e dal clima di omertà riscontrato nella zona.