“Solo un prete”: nuove verità su vita di Don Peppe Diana nel libro di Luigi Intelligenza

solo un prete Luigi Intelligenza

“Solo un prete non è un semplice libro, è lo specchio di una volontà. Nella fattispecie, della volontà di Don Giuseppe Sagliano, parroco di Villa di Briano”. A parlare è Luigi Intelligenza, autore del libro “Solo un prete”, incentrato sulla personalità di Don Peppe Diana ed edito dalla Gnasso Editore. Un lavoro ferreo condotto da parte dello scrittore a stretto contatto con la guida spirituale brianese, amico intimo del sacerdote casalese.

Il testo pone in evidenza delle caratteristiche della personalità di Don Peppe Diana, divenuto simbolo della lotta alla camorra e da questa ucciso il19 marzo del 1994, alle 7:20 del mattino, nella sagrestia della chiesa di San Nicola di Bari, dove si stava vestendo per officiare la messa delle 8:00. Nei dialoghi intercorsi tra scrittore e prete, si evince la volontà di fare luce su una figura che ben si oppone a quella promossa dai media. Un Don Peppe Diana diverso dal concetto di “anti”, così ostinatamente propenso alla pace, all’uguaglianza ed alla legalità. Ne è emerso un ritratto letteralmente rivoluzionato, che ben si collega ad una profonda appartenenza alla propria società, per la serenità della quale si è battuto senza sosta.

 

“Quando don Sagliano ha iniziato a raccontarmi di Don Peppino Diana, ho avvertito l’esigenza di approfondire la sua storia - dice Luigi intelligenza - . Ci siamo avvalsi di interviste, scritti, atti giudiziari e la percezione che avevo nei confronti del mio territorio è cambiata. Sono nato e cresciuto a Villa di Briano, mi separano da Casal di Principe cinque minuti a piedi e, nonostante pensassi di conoscere la storia della mia terra, mi sono accorto che mi mancavano dei pezzi, mi mancavano delle parti essenziali e stralci di vita di persone che, nel bene o nel male, hanno vissuto le loro vite. La natura di Don Peppino Diana era quella di uomo di chiesa, di uomo e sacerdote imprescindibili l’uno dall’altro, di guida spirituale, di insegnante, di capo scout. Un parroco che esprimeva il proprio pensiero da intellettuale, attraverso la parola del Vangelo. Lo faceva con facilità, perché nella parola di Dio cercava conforto, cercava spiegazioni, offriva soluzioni. Inoltre, mi sono sentito da subito molto vicino al suo modo di intendere la vita. Don Peppino Diana era semplicemente se stesso, seguiva i propri principi e suoi ideali e non potevo rimanere che affascinato da un personaggio del genere”.

Venerdì 20 aprile, invece, il testo sarà presentato presso la libriotheca Grasso di Aversa. Luigi Intelligenza incontrerà i cittadini di Casapesenna e dei comuni limitrofi domenica 22 aprile, presso la Parrocchia di Santa Croce. Venerdì 4 maggio, invece, sarà il turno della libreria Mondadori del Vulcano Buono di Nola. A breve sarà resa nota anche la data in cui il libro approderà al Mondadori Store del Centro Commerciale Campania.