Casal di Principe: sequestrati 100 milioni di euro ad imprenditore

Dia

Questa mattina gli uomini della Dia di Napoli hanno sequestrato 100 milioni di euro ad un imprenditore 73enne di Casal di Principe, ritenuto dalla Procura antimafia uno degli operatori economici di riferimento del clan dei Casalesi. Secondo gli inquirenti l'imprenditore, avrebbe agito per conto del gruppo camorristico dalla fine degli anni '80, nel settore della produzione e della vendita del calcestruzzo.  Il provvedimento è stato emesso dalla sezione misure di Prevenzione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere

Il 73enne è stato condannato nel 2017 a tre anni di galera, nell'ambito del processo denominato "Il Principe e la Scheda Ballerina", da cui è emerso il condizionamento da parte del clan di alcune tornate elettorali a Casal di Principe. Tra i condannati anche l'ex sottosegretario all'Economia Nicola Cosentino, che ha avuto una condanni a 5 anni di galera. La confisca segue il sequestro avvenuto nel luglio 2014 in accoglimento di una proposta formulata dal direttore della Dia.

Mamma di due figli rovinata da un video hot diffuso sul web, tenta il suicidio VIDEO

Scoperta grazie ai topi, un'importante cura per il cancro VIDEO

Chiesa a luci rosse: per il pm il prete costringeva al sesso orale VIDEO

Convinti di avere una figlia indemoniata, genitori rischiano la patria potestà VIDEO