La prima edizione di ‘Aversa: Cultura-Sapori-Identità’

Aversa Cultura Sapori Identità

Successo di pubblico e critica per la prima edizione di ‘Aversa: Cultura-Sapori-Identità’ 2018. L’evento itinerante di promozione eno-gastronomica si è svolto nella Città normanna dal 26 al 28 gennaio. Folla entusiasta e operatori soddisfatti per la tre giorni nata con l’obiettivo di valorizzare i prodotti e i piatti della cucina tipica aversana, con visite guidate, dibattiti, mostre, stand gastronomici, spazi ludico-formativi sul tema del cibo, dell’ambiente e dell’eco-sostenibilità riservati a bambini e ragazzi. La manifestazione ha preso il via aperta venerdì 26 gennaio, con la presentazione alla Città, presso la sala consiliare del Comune di Aversa. A fare gli onori di casa il sindaco Enrico De Cristofaro e l’assessore all’ambiente Maria Carmen De Angelis. Il Consigliere provinciale Stefano Di Grazia è intervenuto in rappresentanza del Presidente della Provincia Giorgio Magliocca. Regione Campania, Comune di Aversa, Provincia  e Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università “Luigi Vanvitelli”, hanno patrocinato l’evento, che ha avuto il suo clou nelle giornate di sabato 27 gennaio e domenica 28 gennaio. Dopo i saluti delle istituzioni hanno preso la parola i presidenti delle associazioni promotrici e organizzatrici della kermesse. Per la Pro Loco di Aversa è intervenuta Rosanna Santagata, cui hanno fatto seguito Ortensio Falco, di Fenimpresa , e Massimiliano Aglione, Snag . Subito dopo è stato il turno di Vincenzo Arena, presidente di Liburia Felix, e Rachele Arena, vice-presidente di Democrazia & Territorio. I complimenti a chi ha promosso e organizzato ‘Aversa: Cultura-Sapori-Identità’ 2018 sono arrivati da Luca Mancuso, Presidente nazionale di Fenimpresa. Un sabato 27 gennaio colmo di avvenimenti ha deliziato il numeroso pubblico presente, a partire dalla mattina. Lo splendido scenario del Chiostro di San Francesco è stata la location dove operatori del settore, imprese innovative e fattorie sociali hanno presentato i loro prodotti, attraverso stand espositivi e formativi. Attenzione anche ai bambini, con una serie di percorsi di lettura legati al tema del cibo. Seguitissime le ‘Letture golose’, a cura dell’associazione ‘Nati per leggere’, e lo stand di ‘Lettura solidale’ dell’associazione ‘Laici Caracciolini’. Successo anche per la mostra ‘Food Design: ali-ment-azione’, curata dal Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università ‘Luigi Vanvitelli’. Importante la partecipazione delle scuole. Sempre al Chiostro stand espositivi del Liceo Artistico, con bellissimi arazzi, dell’Istituto per Geometri ‘Andreozzi’, pannelli sui luoghi storici delle Città normanna, e dell’Istituto ‘J.J. Rousseau’, che ha presentato un’interessante ‘Mappa della Comunità’, itinerario gastronomico e culturale di Aversa. In Villa Comunale spazio ad ‘Agri Scuola’, percorsi formativi e ludici sulla sana e corretta alimentazione, con la presenza dell’Istituto Comprensivo di Carinaro. Nella sala convegni del Chiostro di San Francesco si è svolta l’interessante tavola rotonda su ‘Eccellenze e tipicità eno-gastronomiche: strategie di sviluppo’. Dopo i saluti delle istituzioni hanno preso la parola, moderati da Vincenzo Sagliocco, Ortensio Falco, l’agronomo Eduardo Ucciero, i docenti Andrea Buondonno, Claudio Gambardella, Sabina Martusciello e Maria Dolores Morelli, Nino Cannavale di Slow Food, il professor Alfredo Oliva e Giovanni Spezzaferri. Non sono mancate le visite guidate nel sito museale e nella chiesa di San Francesco, a cura dell’associazione ‘Amici di San Francesco’ e della Pro Loco di Aversa. Ad ora di pranzo il ‘Menù Aversano’ è stato il protagonista nelle ‘corti’ di alcuni dei palazzi storici della Città e nei ristoranti tipici aversani, visitabili attraverso la APP ‘VisitAversa’. Istituzioni, ospiti e partner sono stati accolti nel Salone Romano dal Dirigente Scolastico Nicola Buonocore e dalla docente Immacolata Magliulo, per la degustazione dei piatti tipici aversani preparati dagli studenti dell’Istituto Alberghiero di Aversa. Nel pomeriggio sabato 27 grande partecipazione di pubblico a ‘Di corte in corte: storie di palazzi e di sapori aversani’, visita turistica guidata a cura di Grazia Della Volpe. L’ultimo giorno della manifestazione si è aperto con il corteo di carrozze storiche e la ‘Colazione al Chiostro’, stand degli operatori con i tipici dolci aversani, la Polacca e la Pietra di San Girolamo. Hanno visitato gli stand e assaggiato le delizie aversane il Presidente della Provincia di Caserta Giorgio Magliocca e il vescovo di Aversa Angelo Spinillo. Mons. Spinillo ha poi celebrato la Santa Messa presso la chiesa di San Francesco. La prima edizione di ‘Aversa: Cultura-Sapori-Identità’ 2018 si è conclusa con ‘Le eccellenze aversane sposano il sociale’, pranzo di solidarietà con gli ospiti della Caritas. Il grande successo della manifestazione ha convinto organizzatori, operatori e anche le istituzioni a ripetere l’evento il prossimo anno. L’appuntamento è, quindi, per la seconda edizione ‘Aversa: Cultura-Sapori-Identità’ nel 2019.