Pitwine: gruppo Rock giuglianese conquista il secondo posto al Libere Voci Festival

PitwinePitwine è una band di rock progressivo con base tra Napoli e Giugliano in Campania.

Il gruppo, composto da Lelio Perillo alla voce e chitarra, Alessandro Barone al basso, Luca Iovine al pianoforte e tastiere e Luca Perillo alla batteria e percussioni, si rifa a sonorità e temi del periodo d'oro del rock italiano degli anni 70, quando gruppi quali Premiata Forneria Marconi, Banco, Stadio, ma anche formazioni prettamente napoletane quali Osanna e Balletto di Bronzo calcavano i palchi portando avanti le loro idee.

Pitwine è l'acronimo di Percoc in the Wine, a metà tra un omaggio a “peaches in regalia” di Frank Zappa e alla fusione, propria del genere progressive rock di idee e sonorità, come possono essere le pèsche nel vino, che da due prodotti totalmente diversi, solido e liquido, restituiscono un ulteriore prodotto totalmente diverso dai primi due.
Questa voglia di sperimentare e di riportare nella musica altre forme d'arte è derivante dalle passioni dei quattro componenti: musica classica e moderna, etnica si intersecano a pittura, scultura e teatro.
Attualmente stanno portando avanti proposte live dei loro pezzi e la preparazione del loro album di esordio “Nudi Secoli”, previsto per la seconda metà del 2018 che, usando sia l'italiano che il napoletano, tratta temi più sognanti basati sul Pentamerone di Basile, più leggeri e universali, quali l'amore, piuttosto che il rapporto con sé stessi, la piaga della guerra e l'incomunicabilità, fino a giungere al sociale proprio del territorio di Giugliano e del litorale domizio con la presenza dei migranti.
Alla registrazione dell'album stanno affiancando un'attività live per portare in giro la propria musica. Da segnalare il secondo premio assoluto ed il premio radiofonico di Radio Antenna Uno conseguiti al “Libere Voci Festival” di dicembre 2017 con il patrocinio del Comune di Giugliano in Campania.

 

Orrore a Casal di Principe: si ribella alla rapina, il ladro gli taglia la mano

Famiglia vive tra topi e rifiuti, volontari intervengono a salvarli

Le donne del clan scoperte grazie agli inciuci e alle invidie tra cognate

14enne ferito da proiettile la vigilia di Natale, interrogato impresario funebre VIDEO