Tragedia a Parete: Luigi forse sparato da un altro minorenne

polizia scientificaContinuano le manifestazioni di solidarietà nei confronti di Luigi, il 14enne sparato alla testa il giorno della vigilia di Natale a Parete.

Il minorenne è stato colpito da un proiettile mentre era intento a  scherzare con gli amici in via Vittorio Emanuele. Il giovane - che resta ricoverato in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Caserta - è un giocatore del Frosinone ed è una vera promessa del calcio.
I genitori - ancora sotto choc  per quanto accaduto - continuano a fare appelli, nel tentativo che qualcuno parli.

Secondo le prime ricostruzioni delle forze dell'ordine, il proiettile sarebbe stato sparato da un terrazzo, e l'adolescente potrebbe essere stato colpito da una pallottola in ricaduta. Nelle ultime ore avanza anche la pista che a sparare potrebbe essere stato un altro minorenne. Gli inquirenti sono sulle tracce della persona che stava per togliere la vita al giovane e che ha deciso di non costituirsi.

PARETE, 14ENNE FERITO GRAVEMENTE DA UN PROIETTILE VAGANTE

I segreti di Maradona. Racconti hot sul calciatore

Il piano di Zagaria per uccidere il sindaco

Le comiche ad Aversa